Comincia dove sei, ma non rimanere dove sei


Basta procrastinare

Proprio così. Il titolo di questo mio primo articolo è il motivo stesso che mi ha spinto ad aprire questo blog e vuole essere una sorta di manifesto dello stesso. Basta rinviare a tempi migliori, perché per colui che non ha voglia di fare c’è sempre un impedimento bloccante. È anni che avevo in mente di fare qualcosa del genere e c’era sempre qualcosa che me lo impediva, fino a che ho capito che l’impedimento me lo creavo io. Ho avuto la fortuna di conoscere molte persone che fanno cose, lo fanno con costanza, lo fanno con metodo, lo fanno con semplicità, tutti i giorni. Le invidiavo, ora basta, ora voglio essere una di loro.

procrastinare
/pro·cra·sti·nà·re/
verbo transitivo
Rinviare a un altro momento, differire, rimandare: p. un pagamento, una decisione; anche assol..
“a questo punto non si può più p.”
Origine
Dal lat. procrastinare, der. di crastĭnus, da cras ‘domani’, col pref. pro- 1 •1300 ca.

Ma perché scrivere? Aggiungere alla selva dei blog sparsi per internet anche questo mio? Il dire senza il fare a che serve? In questo spazio metterò per iscritto quello che ho fatto, o come l’ho fatto, o ciò in cui mi sono imbattuto e come l’ho affrontato. Si potrebbe chiamare il blog del fare e dire, anziché del dire e fare.

Sono anche persuaso del fatto che, solo il mettere per iscritto i pensieri può essere la chiave di volta per affrontare una situazione nel modo corretto, o semplicemente un aiuto chiarificatore. Diciamocela tutta, il mettere per iscritto le cose serve per non dimenticarsene. Come la lista della spesa, una lista della vita, una memoria esterna dei propri pensieri.

A volte mi sarà utile rileggere quanto scritto e spero che questa mia condivisione sia gradita e  utile anche a te che hai letto fino a qui.

Che ne pensi?